Il baby attaccante Bacchielli: E’ una stagione importante, sogno di andare in doppia cifra’

Per Filippo Bacchielli, l’attaccante del 2000 ingaggiato dal Gabicce Gradara, la prossima stagione sarà un crocevia importante. Dopo l’esperienza amara al Cattolica – la squadra giallorossa è retrocessa dall’Eccellenza in Promozione e lui ha messo insieme una decina di presenze con un solo gol, in Coppa Italia – cerca il rilancio e un ruolo da protagonista.
“Sono molto contento di essere qui, in questa società con cui c’era già stato un contatto l’estate scorsa – dice il giovane nativo di Cattabrighe – il mio obiettivo è ritagliarmi un ruolo da protagonista. So che la concorrenza è molto agguerrita, ma non mi spaventa: mi devo guadagnare il posto giorno dopo giorno, con fatica. Devo dare il massimo per la squadra e per il sottoscritto: per me è una stagione molto importante in cui fare tesoro dell’esperienza della scorsa stagione. Mi pongo un obiettivo ambizioso: andare in doppia cifra”.
Il suo ruolo sul fronte d’attacco?
“Ho giocato in tutte le posizioni, anche da trequartista e attaccante esterno, quest’ultimo il mio primo ruolo. Il mio preferito comuqnue è quello di attaccante centrale. Sono 1.85 e cerco di sfruttare al meglio la mia altezza”.
Le sue caratteristiche?
“Mi piace giocare spalle alla porta come frontalmente, ho un bel tiro, uso più il piede sinistro. Sugli inserimenti cerco di avere il tempo giusto per andare in rete”.
Prima di quella del Cattolica quali maglie ha vestito?
“Sono cresciuto nel settore giovanile del Vismara, poi sono passato al Muraglia, quindi in prima squadra nel Vismara, in Seconda categoria. In quella stagione ho segnato nove reti”.
Che tipo di campionato si aspetta?
“Molto agguerrito, con un tasso di agonismo superiore a quello dell’Eccellenza romagnola. Sotto il profilo tecnico, so che il livello è alto e ci sono molte squadre competitive”.

Print Friendly, PDF & Email

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF