Gabicce Gradara: il preparatore dei portieri è Giancarlo Nicolini. Tombari e Franca confermati

Il Gabicce Gradara allunga la lista dei confermati: a Lorenzo Costa e a bomber Alessandro Torsani si affiancano i difensori Massimiliano Franca e Massimo Tombari. A breve saranno annunciati i primi volti nuovi.

Riempita intanto una nuova casella nello staff tecnico: come preparatore dei portieri arriva Giancarlo Nicolini, classe 1965, personaggio assai conosciuto nel mondo dilettantistico del Pesarese e non solo. Ha allenato nella Vis Pesaro per un breve periodo in prima squadra, più a lungo nel settore giovanile, per sei stagioni al K Sport Montecchio nel settore giovanile e per tre anche in prima squadra, poi al Misano, al Vismara con mister Scardovi prima e Pazzaglia poi, al Cattolica dove con Ciccio Carta come mister il club giallorosso ha conquistato la promozione in Eccellenza vincendo anche la Coppa Italia. A Misano ha portato Alessandro Tonti, che ora milita nel Pineto in serie C, dal settore giovanile alla prima squadra. Nicolini allenerà i portieri della prima squadra e della formazione Juniores mentre Alessandro Andreoni lavorerà esclusivamente nel settore giovanile; insieme alla società il tecnico pesarese sta valutando la possibilità di portare allo stadio Magi di Gabicce la sua scuola di portieri riconosciuta dall’AIAP (associazione italiana allenatori portieri) aperta a tutti coloro che vorranno iscriversi, per migliorare la propria tecnica con allenamenti mirati.

“Il Gabicce Gradara è una delle poche società del territorio in cui non ho lavorato anche se c’è sempre stato un rapporto di conoscenza e stima reciproca, ora si è aperta questa possibilità e sono ben contento di iniziare questo percorso – dice Nicolini – Arrivo con grandi motivazioni. Con i ragazzi cerco di costruire una rapporto di fiducia reciproca, ci alleniamo da soli e per certi versi siamo una squadra nella squadra per cui bisogna essere sintonizzati sulla stessa lunghezza d’onda. Sono uno che pretende dai propri giocatori, ma non certo un sergente di ferro”.

Nella foto: Giancarlo Nicolini

Print Friendly, PDF & Email

   Invia l'articolo in formato PDF