Il Gabicce Gradara mette il turbo: all’esordio secco 3-0 al forte Olimpia Marzocca. Cronaca. Video ed Interviste.

Gabicce Gradara     3

Olimpia Marzocca  0

GABICCE GRADARA: Celato, Freducci (43’ st. Tafuro), Costa, Vaierani, Passeri, Sabattini, Bastianoni, Magi, Vegliò (1’ st. Grandicelli), Grassi, Simoncelli (38’ st. Marcolini). A disp. Alessandrini, Tedesco, Mboup, Pratelli Tardini. All.Papini.

OLIMPIA MARZOCCA: Brunelli, Asoli, Tomba (9’ st. Canapini), Montanari, Marini (20’ st. Fizzardi), Pigliapolo (15’ st. Frulla), Bassotti (7’ st. Brunori), Terrè, Moschini, Pianelli, Pigini (33’ st. Shetjafanaku). A disp. Nicci, Brugiatelli, Fattorini, Rigamonti. All. Giuliani.

ARBITRO: Racchi di Ancona.

RETI: 7’ pt. Simoncelli, 22’ pt. Passeri, 41’ st. Bastianoni.

NOTE: Ammoniti: Pianelli, Campini, Grassi, Shetjafanaku, Montanari.

All’esordio in campionato il Gabicce Gradara liquida tra le mura amiche con un perentorio 3-0 il pericoloso Olimpia Marzocca. La formazione di Papini, schierata come sempre col 4-3-3, rispetto all’avversario ha avuto un approccio decisamente migliore, ha mostrato a lungo efficaci trame di gioco, un buon ritmo, personalità, affiatamento. La manovra, corale, ha avuto interpreti ispirati, su tutti un Bastianoni in grande giornata: ha segnato la terza rete in maniera magistrale, con una punizione da fuori area, sulla sinistra, a giro, imprendibile per il portiere.

Sulla seconda rete ha calciato il corner che il difensore Passeri ha spedito in rete nel cuore dell’area, dopo un tocco di testa di Vegliò e nella prima azione l’esterno del Gabicce Grdara ha rubato palla a centrocampo e dalla destra ha servito un cross perfetto per l’accorrente Simoncelli che di sinistro, sul secondo palo, ha trovato il varco giusto per battere il portiere Brunelli.

Bene la cerniera di centrocampo (in panchina l’infortunato Pratelli) con Vaierani, Grassi e il giovane Magi (classe 2003) che hanno tessuto la manovra da par loro, Vegliò e Simoncelli in fase offensiva: il primo, ficcante, ha avuto il merito di far salire la squadra otre che di pungere (è uscito alla fine del primo tempo infortunato); il secondo, oltre alla rete, è stato sulla corsia mancina una costante spina nel fianco della difesa. Poco impegnata la difesa che comunque ha chiuso ogni varco con tempismo. Il portiere Celato si è fatto valere in due interventi difficili.

L’Olimpia Marzocca nel primo tempo si è fatta vivo con una conclusione di Pianelli sopra la traversa (14’) e con un tiro di Terrè deviato in angolo in tuffo da Celato (28’); nella ripersa alla mezzora bomber Moschini, liberatosi di un difensore, ha trovato pronto Celato alla parata. Un po’ poco per avere ragione di un Gabicce Gradara certamente più in palla, determinato e incisivo e voglioso di fare bene davanti al proprio pubblico. Prossimo impegno per la squadra del Gabicce Gradara sabato prossimo (15,30) sul campo della Laurentina.

 

Print Friendly, PDF & Email

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF